Tradizioni, ricette e antichi riti natalizi… golosamente British!

Tradizioni, ricette e antichi riti natalizi… golosamente British!

December 08, 2019
Natale si avvicina sempre di più e, come ogni anno, ci prepariamo all’arrivo della festività più antica, profumata e magica del mondo! Soprattutto in UK, il Natale è un momento per tirar fuori tutto il nostro lato dolce e colorato, tra decorazioni vistose, ricette zuccherine e canti festivi in tutti i luoghi di ritrovo.

Vi siete mai chiesti come sono nate le originali tradizioni britanniche sul Natale? Ve ne sveliamo alcune!

I regali di Natale come buon auspicio

Oltre a quelle religiose, sapete che il Natale ha anche delle antichissime origini pagane e laiche? Soprattutto per quanto riguarda l’usanza di scambiarsi doni, che in Inghilterra è molto sentita, come in quasi tutto l’occidente.

Questa tradizione deriva dai tempi degli antichi Romani, che nei giorni precedenti al Natale festeggiavano i Saturnali, dedicati all'insediamento nel tempio di Saturno, il dio dell’agricoltura. Come buon auspicio di pace e prosperità, era diffusa l’usanza di scambiarsi proprio dei doni!

Tradizioni, ricette e antichi riti natalizi… golosamente British!

Usanze, piatti e simboli natalizi in stile British

Natale, aldilà della sua nascita e delle diverse religioni, è per tutti un momento di festa, di gioia, di convivialità. Durante il periodo natalizio (ma anche nei giorni che lo precedono) sono protagoniste svariate usanze: addobbi, scambi di doni, eventi da trascorrere in compagnia, ricette e specialità gastronomiche varie. Il Regno Unito sicuramente ha avuto un ruolo determinante nella diffusione di alcune tipiche tradizioni natalizie. Altre sono e rimangono tuttora caratteristiche di questa terra.

Cartoline d’auguri e crackers scoppiettanti

Una delle tradizioni più diffuse in UK sono i cartoncini di auguri che tutt’oggi, nell’era del digitale, vengono scritti a mano e spediti ad amici e familiari in tempo per i festeggiamenti. Possono essere foto della famiglia al completo, immagini divertenti o cartoline squisitamente natalizie: l’importante è mantenere viva la tradizione!

Come quella di addobbare la tavola delle feste con gli scoppiettanti Christmas Crakers: tubi di cartone colorati ripieni di sorprese, tipicamente a forma di caramella, che vengono “scoppiati” tirandone le due estremità dai commensali riuniti a tavola. Una delle tante sorprese che ritroviamo qui da Babingtons durante il Victorian Christmas Tea!

Siete curiosi di scoprire altre specialità culinarie natalizie e tradizioni tipiche del paese d’origine di Babingtons?

Plum Pudding (o Christmas Pudding)

Il Plum Pudding è un tradizionale piatto servito come dessert durante la cena di Natale in Gran Bretagna. Tuttavia, il Christmas pudding di oggi è molto diverso da quello che si preparava secoli fa. Il Christmas Pudding è nato come un porridge nel XIV secolo e includeva ingredienti come manzo, carne di pecora, uvetta, prugne, ribes, vini e spezie. Questa pietanza ai tempi veniva mangiata durante il digiuno in preparazione per le festività natalizie. Intorno al 1595 questa preparazione iniziò ad assomigliare sempre più al Plum Pudding come lo conosciamo oggi, grazie all'aggiunta di uova addensanti, pane grattato, frutta secca, conferendogli un sapore più invitante.

Il Christmas Pudding divenne il dolce di Natale tradizionale intorno al 1650. Nel 1714, re Giorgio I lo reintrodusse come parte integrante del pasto di Natale, dopo aver gustato il Plum Pudding. In epoca vittoriana, il Christmas Pudding venne ulteriormente modificato per assomigliare ancor di più a quello che si mangia oggi.

Un’usanza tipica (e antichissima) correlata al pudding è quella di inserirvi all’interno una moneta d'argento. Si narra infatti che porti fortuna alla persona che la trova. Nel Regno Unito la moneta usata tradizionalmente era il “six pence” d'argento. La moneta più vicina a quella, attualmente è una moneta da cinque centesimi. Oggi non si inseriscono monete bensì I “charms” di forme e significati diversi. E il Christmas Pudding viene servito flambèe, con un rametto di pungitopo e bacche rosse poggiato sopra. Elegante e raffinato!

Tradizioni, ricette e antichi riti natalizi… golosamente British!

Christmas Cake

La Christmas Cake, come lo conosciamo oggi, proviene da due festività cristiane: La Dodicesima Notte e Pasqua. Quando le famiglie nel XVI secolo facevano il loro Christmas Pudding per il grande giorno, spesso utilizzavano una parte dell'impasto, con l'aggiunta di farina e uova, da cucinare a Pasqua. Piaceva così tanto che la ricca torta di frutta veniva poi preparata anche per il Natale.

L'aggiunta di marzapane e la Glassa Reale arrivarono molto più tardi. L'ultimo giorno di Natale è la dodicesima notte (il 5 gennaio) ed era tradizione fare una torta per la Dodicesima Notte con mandorle e ricoprirla di marzapane. Nel 1640, Oliver Cromwell ed altri puritani vietarono i festeggiamenti di quel giorno speciale (vietarono anche i famosi mince pies, che Babingtons preparar su ordinazione) definendoli eccessivi per chiunque credesse in Dio. Il giorno di Natale rimase un giorno festivo e solo alcuni festeggiamenti furono concessi… tra cui la torta di Natale ricoperta di marzapane!

Tradizioni, ricette e antichi riti natalizi… golosamente British!

La tradizione del vischio a Natale

La tradizione di appendere il vischio in casa risale ai tempi degli antichi Druidi. Si dice che abbia poteri mistici e che porti fortuna alla famiglia, tenendo lontani gli spiriti maligni. Veniva utilizzato anche come un segno di amore e di amicizia nella mitologia nordica ed è da lì che proviene l'usanza di baciarsi sotto il vischio.

Quando i primi cristiani arrivarono nell'Europa occidentale, alcuni tentarono di vietare l'uso di vischio come decorazione nelle Chiese, ma molti continuarono ad usarlo! La Cattedrale di York Minster aveva l'usanza di tenere una speciale cerimonia del Vischio in inverno, dove gli ingiusti nella città di York potessero venire ed essere perdonati. L'usanza di baciarsi sotto il vischio viene dall'Inghilterra. Le bacche sono velenose per le persone, ma non per gli uccelli e per molti animali.

L’introduzione dell’albero di Natale in epoca vittoriana

Dopo il matrimonio con l’amatissimo Principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha avvenuto nel 1840, la Regina Vittoria volle importare alcune tradizioni religiose e natalizie del Paese d’origine del marito, per rallegrare il clima natalizio inglese all’epoca particolarmente conservatore e disinteressato a questa festa. La cosa più importante tra quelle introdotte fu proprio l’albero di Natale!

Il primo Albero di Natale fu inserito nel Castello di Windsor nel 1841 e ornato con le classiche decorazioni tedesche, per volere della Regina Vittoria e del Principe Alberto. Per tradizione, veniva acquistato diversi giorni prima della festa, ma doveva essere decorato nella notte tra il 24 e il 25 dicembre: una usanza rispettata ancora oggi in Inghilterra e negli Stati Uniti d’America! All’epoca, i bambini non potevano vederlo finché non veniva completato e acceso, poi venivano fatti entrare nella stanza che nascondeva l’albero e, con grande stupore e meraviglia, trovavano sotto l’albero addobbato anche i doni.

Dobbiamo quindi ringraziare la Regina Vittoria per aver introdotto le tante belle usanze natalizie giunte fino a noi. E, soprattutto, per essere riuscita a trasmettere in modo semplice e gioioso i valori cristiani e conservatori di questa magica festa, rafforzando il legame famigliare che trovava massima espressione nella Famiglia Reale costruita con il marito Alberto.

Un magico Natale da Babingtons

Nella nostra storica sala da tè le festività natalizie sono ogni anno un momento speciale. Da Babingtons infatti i clienti nel mese di dicembre vengono coccolati con le nostre specialità tipiche. Tra queste trovate i Plum Puddings, i Chrstmas cakes e i ginger bread men, i famosi omini di zenzero. E naturalmente, i nostri tè speciali di Natale, disponibili solo durante i mesi di novembre e dicembre.

Tradizioni, ricette e antichi riti natalizi… golosamente British!

Potrete gustare i nostri prodotti seduti al tavolo nella nostra storica sala da tè in Piazza di Spagna: l’atmosfera tipica inglese delle nostre sale decorate per il Natale, renderà la vostra esperienza ancora più magica!

Oppure, potrete acquistare i nostri prodotti nel Tea Shop in sala o nel nostro store online!

Il Natale è di per sé un momento speciale: trascorrere un pomeriggio di dicembre qui da Babingtons, sorseggiando uno dei nostri tè, rende tutto ancora più… incantevole!

E per festeggiare insieme le feste in stile British, Babingtons ospita ogni anno i Christmas Carols: canti della tradizione natalizia eseguiti dal Campions Quartet nella sala da tè in Piazza di Spagna.

Vi aspettiamo con il Natale Babingtons!