Comprare Tè


Ricevete la newsletter.

Tè Magazine
Ricerca   Ritorno ai post

Che teiera usi?

teiera

Materiale, forma, dimensione, "decorazione”. Ecco, in quattro parole, le "virtù” da ricercare in una teiera.

Il materiale è importante. L’argento e la ghisa, o comunque le teiere di metallo, mantengono il calore più a lungo quindi sono ideali per il tè neri, bianchi e oolong; la porcellana e il vetro non sono porosi, come la
terracotta, e quindi adatti a preparare tè aromatizzati; il vetro disperde maggiormente il calore quindi è perfetto per i tè verdi e ci da la possibilità di vedere le foglioline; la porcellana può essere decorata in modo più fantasioso.

La forma e la dimensione sono altrettanto importanti. La teiera panciuta e tonda mantiene meglio il calore, piccola è adatta a chi beve una o due tazze di tè alla volta, grande serve per preparare tè a tante persone o per fare il tè freddo. Importante è ricordarsi che le teiere piccole disperdono si il calore più velocemente, ma è inutile utilizzare una teiera grande se poi si riempie solo a metà!

La "decorazione” non influisce direttamente sulla qualità del tè, ma anche l’occhio vuole la sua parte, soprattutto quando si parla di cerimonia del tè! E allora, perché no, la scelta della teiera deve essere anche dettata dal proprio senso estetico.

Insomma ci possono essere generiche regole di base, ma alla fine è una questione, come sempre, di gusto personale. Io sono ormai molti anni che bevo il mio tè nella teiera di vetro perché mi piace guardare le foglioline e il colore dell’infuso.

E Voi?


Scritto il  10 nov 2011 14:11  -  Link permanente

Commenti

Nessun commento per quest'articolo.

Lascia un commento

I commenti sono moderati. Non appariranno finche l'autore non li avrà approvati.
Il nome e l'indirizzo email sono obbligatori. L'indirizzo email non sarà visualizzato con il commento.
Il tuo commento
Il tuo nome *
Il tuo indirizzo email *
URL del tuo sito